I 10 migliori modelli di giacca ciclismo invernale

“Non c’è brutto tempo, ma solo l’abbigliamento sbagliato” recita quel vecchio detto che va di bocca in bocca in questo periodo dell’anno. Dopo incredibili sviluppi nel settore tessile negli ultimi dieci anni, non c’è motivo di indossare più l’abbigliamento da ciclismo sbagliato e c’è una vasta selezione di modelli per scegliere la giusta giacca ciclismo invernale che ti terrà caldo, asciutto e comodo.

Leggi tutto “I 10 migliori modelli di giacca ciclismo invernale”
Condividi

E-Bike Bianchi presenta Life-E: un nuovo approccio alla e-mobilità

Si prepara ad entrare sul mercato una nuova generazione di e-bike Bianchi: diciassette nuovi modelli che aprono un nuovo mondo nella mobilità elettrica del marchio storico Bianchi

Leggi tutto “E-Bike Bianchi presenta Life-E: un nuovo approccio alla e-mobilità”
Condividi

La migliore bici elettrica 2020: queste sono le e-bike che dovresti prendere in considerazione

Abbiamo compilato un elenco delle migliori bici elettriche 2020 che puoi acquistare in questo momento. Sia che tu stia cercando una mountain bike elettrica, una bici da strada elettrica, una bici elettrica economica o una bici elettrica per andare al lavoro, sarai in grado di trovare la migliore per soddisfare le tue esigenze scorrendo questa lista.

La migliore bici elettrica 2020: cosa acquistare?

Queste sono le migliori bici elettriche 2020 da acquistare quindi nell’anno in arrivo.

Ora puoi acquistare una bici motorizzata per quasi ogni tipo di guida. Una mountain bike elettrica, ad esempio, può farti salire sulla collina dandoti più tempo per goderti le discese e farti guidare in luoghi che altrimenti non potresti.

Per gli scenari urbani, è disponibile di tutto, dalle bici elettriche per pendolari alle bici da carico assistite. Si tratta di praticità e utilità che forniscono un’alternativa ad altre forme di trasporto.

Recentemente, sistemi leggeri, come il motore Fazua , sono stati progettati per integrare piuttosto che assumere il controllo dei tuoi sforzi. Marchi come Lapierre e Focus stanno sperimentando varie novità e siamo curiosi di vedere che tipo di sviluppi ci saranno in futuro.

Anche i sistemi di guida di alta qualità stanno diminuendo di prezzo ogni anno, quindi sul mercato stanno spuntando anche alcune bici elettriche economiche che vale davvero la pena prendere in considerazione. 

Evidenziamo alcuni di questi modelli di seguito.

Bicicletta elettrica con il miglior rapporto qualità-prezzo

Le bici elettriche sono notoriamente costose: la tecnologia aggiunta di motori, batterie, elettronica e sensori si somma per aumentare significativamente i costi. Ciò presenta un notevole ostacolo all’acquisto di massa.

Tuttavia, ci sono alcuni modelli che offrono un’opzione più economica per soddisfare le tue esigenze di pendolarismo.

Gtech eBike Sports

Gtech – sì, il marchio del famoso aspirapolvere – ha giustamente deciso di gettarsi sul mercato con la sua prima bici elettrica. Ciò dovrebbe renderlo un’opzione interessante per coloro che stanno tornando in bicicletta o vogliono un ingresso economico al mercato delle e-bike.

Questa semplicità significa che Gtech ha capito bene come puntare sui dettagli che contano. Non ci sono incoerenze evidenti o problemi con la gestione o le specifiche e la bici si è dimostrata affidabile.

La migliore bici da strada elettrica

Sebbene alcune persone denigrino una bici da strada elettrica come un abominio, vogliamo essere un po’ più aperti e dare una possibilità anche a questa tipologia.

Indipendentemente dal fatto che venga usat per pendolarismo o per viaggi di gruppo, una bici da e-road può offrire un modo versatile per divertirti a guidare.

Questa è una categoria abbastanza nuova, ma ci sono produttori che offrono una gamma di opzioni interessanti. 

Questo è particolarmente vero con le bici elettriche leggere che mirano a integrare piuttosto che assumere la guida, con un motore più piccolo e una capacità della batteria inferiore.

E-Road Bianchi Aria

Questa bici aerodinamica assistita è benedetta dalla grande maneggevolezza offerta dalla sua sorella gemella non assistita, l’Aria .

Come Orbea’s Gain, l’Aria utilizza un’unità motore Ebikemotion sul suo mozzo posteriore mentre la batteria da 250 Wh che la alimenta è nascosta all’interno del tubo obliquo del telaio. Questo rende una bici da strada che sembra non assistita, almeno per l’occhio non allenato.

Questa bici aerodinamica assistita ha la qualità di una grande maneggevolezza offerta dalla sua sorella gemella non assistita, l’Aria .

Come Orbea’s Gain, l’Aria utilizza un’unità motore Ebikemotion sul suo mozzo posteriore mentre la batteria da 250 Wh che la alimenta è nascosta all’interno del tubo obliquo del telaio. Questo la rende una bici da strada che sembra non assistita, almeno per l’occhio non allenato.

Nonostante il suo appetito per la velocità, l’Aria non è un boneshaker su superfici più ruvide grazie ai pneumatici da 28 mm. L’Aria funziona bene come una bici, ha solo un aumento di 250 watt alla spina.

Questa bici aerodinamica assistita è benedetta dalla grande maneggevolezza offerta dalla sua sorella gemella non assistita, l’Aria .

Come Orbea’s Gain, l’Aria utilizza un’unità motore Ebikemotion sul suo mozzo posteriore mentre la batteria da 250 Wh che la alimenta è nascosta all’interno del tubo obliquo del telaio. Questo rende una bici da strada che sembra non assistita, almeno per l’occhio non allenato.

E-road Bianchi Impulso

A differenza della bici vivace di cui abbiamo appena parlato, l’Impulso non particolarmente attraente, ma siamo rimasti molto colpiti dallo stile di guida.

Una geometria più rilassata e una parte anteriore più alta lo rendono una buona scelta se sei un pilota meno abile fisicamente, sia che ti stia riprendendo da un infortunio o un veterano che cerca di stare al passo con i ciclisti più in forma.

Il sistema motore montato sul movimento centrale Polini della Impulso è stata un’altra piacevole sorpresa.

I supporti per parafanghi e portapacchi la rendono una fantastica bici da pendolare.

Focus Paralane 2 9.7

Focus Paralane2 è nato dal prototipo del  Progetto Y e utilizza l’esclusivo motore Fazua rimovibile. Questo sistema motore / batteria minimo pesa solo 3,5 kg.

Rimuovendo il sistema Fazua e collegando il coperchio incluso, Paralane 2 diventa effettivamente una bici da strada standard, con una resistenza minima dal cambio interrato nel movimento centrale. Meglio ancora, senza motore, ammonta a soli 11 kg.

L’USP per Paralane 2 è che il motore è progettato per funzionare in tandem con te. Il risultato è un’erogazione di potenza discreta con una sensazione che ti mette in controllo piuttosto che lasciare che la bici prenda il controllo.

Preferiremmo vedere pneumatici più grandi di quelli montati da 28 mm di dimensioni standard, in particolare visto che questo telaio può accettare senza problemi gomma da 35 mm.

Orbea Gain Carbon M20 MyO

Quando è stato annunciato, Orbea Gain faceva parte di una serie di raffinate bici da strada elettriche che sfuggivano ai voluminosi look da e-bike a favore di qualcosa di più snello.

La bici è alimentata da un motore ebikemotion X35 basato su hub, che è progettato per integrare la tua guida piuttosto che assumerne il controllo: elimina insomma la fatica dagli sforzi ma non li sostituisce del tutto.

Per un totale di soli 12 kg presenta una costruzione Ultegra con ruote UST in carbonio Cosmic Pro.

La migliore bici elettrica da ghiaia

Le bici da ghiaia sono ancora di gran moda e anche se le loro varianti elettriche non sono ancora così popolari, continuiamo a vedere sempre più bici di questo tipo ogni anno.

Bicicletta da e-road Cannondale Synapse NEO SE

Se trascorri il tuo tempo prevalentemente fuoristrada, ma un motore flessibile questa bici è difficile da battere.

Synapse NEO SE fa le cose in modo leggermente diverso rispetto alla maggior parte delle bici in questo elenco. Rotolando su ruote 650b con enormi pneumatici WTB Byway da 47 mm, NEO SE è più bici da ghiaia che bici da strada.

Questo non vuol dire che questa e-bike non sia adatta alla strada, è infatti in grado di macinare chilometri anche sull’asfalto, ma la sua capacità di fuoristrada crea seriamente dipendenza.

La trasmissione 1x SRAM Apex non vacilla quando il gioco si fa duro e nemmeno i freni a disco idraulici. L’eccellente propulsore Bosch offre un’assistenza generosa, anche nella modalità ECO di minima assistenza.

La migliore mountain bike elettrica

Una mountain bike elettrica può permetterti di uscire spingendoti rapidamente in salita per goderti poi le discese. Oppure puoi concentrarti sull’arrampicata sulle pendenze più ripide e tecniche che puoi trovare.

La capacità di coprire rapidamente il terreno significa anche che puoi uscire ed esplorare luoghi che altrimenti non prenderesti in considerazione.

Queste bici ti consentono anche di guidare come di solito non potevi, e man mano che i design diventano più raffinati, la maneggevolezza è sempre più simile a quella delle mountain bike convenzionali, portando un enorme divertimento in sella.

BMC Trailfox AMP SX

Con la sua forcella da 170 mm e le sospensioni posteriori da 150 mm, la Trailfox AMP SX è la mountain bike elettrica più robusta della BMC, ed è eccezionalmente capace.

Controllo delle sospensioni esemplare, pneumatici ben scelti e messa a punto intelligente del motore Shimano STEPS E8000 rendono questa bici una gioia da guidare in pianura e persino in salita

Canyon Spectral: ON 8.0

Canyon è stata relativamente in ritardo nel rilasciare una mountain bike elettrica, ma l’attesa è valsa la pena e ci è voluto del tempo per sviluppare questo kit seriamente interessante.

Questo modello può salire le pendenze più ripide e tecniche e non delude quando è il momento di scendere di nuovo.

Il telaio in alluminio è alimentato da un motore Shimano STEPS E8000 , che offre una sensazione di guida molto fluida e naturale.

Questo è abbinato al cambio specifico SRAM EX specifico per e-bike , freni SRAM Code R con rotori da 200 mm per fermare il peso extra di una bici elettrica e componenti delle sospensioni Fox .

La migliore bici pieghevole elettrica

Le bici pieghevoli possono offrire la massima praticità per il pendolarismo, permettendoti di utilizzare il trasporto multimodale se il tuo tragitto è più lungo di quello che puoi fare pedalando

Quelle dimensioni compatte aiutano anche con la conservazione. Aggiungi un motore e hai una soluzione di pendolarismo davvero pratica.

Brompton Electric

La bici elettrica Brompton è stata a lungo anticipata e in sviluppo da qualche tempo. L’attesa sembra essere valsa la pena.

La Brompton Electric mantiene tutto ciò che ha reso la versione originale e non alimentata una bici di successo. Infatti il telaio è identico a parte i fori aggiuntivi per instradare i componenti elettrici e rotola ancora su ruote agili e resistenti da 16 pollici.

Ciò si traduce in una guida incredibilmente fluida e assistita che funziona con te piuttosto che contro di te. Il motore basato sul mozzo anteriore e la batteria “montata sul bagaglio” aggiungono peso, ma si piega ancora tanto piccolo quanto l’originale (con la borsa rimossa).

La migliore bici da carico elettrica

Un’ovvia area di potenziale per le bici elettriche è quella per aiutare a trasportare merci: aggiungi la potenza di un motore alle tue gambe esili e sarai in grado di viaggiare trasportando decine di chilogrammi di attrezzatura.

Questa è un’applicazione di cui siamo piuttosto entusiasti e quella in cui riteniamo che le e-bike abbiano un reale potenziale come soluzione di mobilità elettrica ampiamente adottata.

Sterna GSD

Il GSD Tern potrebbe legittimamente sostituire la tua auto per la maggior parte delle tue necessità quotidiane. 

È una macchina spudoratamente pratica che, nonostante la sua forma strana e l’enorme capacità di carico di 181 kg, si gestisce ancora molto bene.

Alimentato da un motore Bosch Performance Line, c’è qualcosa di più che sufficiente per far muovere te (e il tuo carico). È anche possibile inserire una seconda batteria per estendere l’autonomia, se necessario.

La bici è piena di dettagli pratici ed è dotata di parafanghi, luci, impugnature ergonomiche, pneumatici resistenti alle forature e altre caratteristiche che semplificano la vita.

Orbea Katu-E

Orbea Katu-E è una bici da carico di dimensioni ridotte che ci ha convinto con il suo aspetto eccentrico, la buona maneggevolezza e la praticità versatile.

Da quando è in sella a questa bici, Orbea è passata all’affidabile e potente motore Bosch Active Line e al mozzo del cambio interno, che ha reso questa macchina utilitaria urbana più pratica e capace.




Condividi

Tendenze e-bike 2020: queste sono le innovazioni della tecnologia ciclistica da tenere d’occhio

È tempo di cogliere l’occasione per riflettere sulle tendenze Tendenze e-bike 2020 che stanno emergendo per guardare al futuro e vedere cosa il mercato serba per tutti i biker italiani e non.

La tecnologia della bici non si fermerà mai come è successo nel 2019, anno di crescita considerevole del mercato.

Ma il 2020 cosa ci regaler à . Come cambieranno le bici elettriche nel prossimo anno?

Quali tendenze e-bike tecnologiche sono previste per il 2020?

Tendenza 1: Pneumatici tubless

C’è una grande spinta da parte dell’industria verso i pneumatici tubeless che presentano un minor rischio di forature e, in caso di necessità permettono di sigillare la foratura senza problemi, a condizione che non vengano tagliati. 

Le gomme tubeless hanno anche una resistenza al rotolamento inferiore, il che vuol dire minore resistenza alla pedalata.

Tendenza 2: l bici elettriche puntano alla varietà

La e-bike in particolare sta attualmente subendo uno sviluppo noto per le scarpe sportive degli anni ’80! A quel tempo c’erano tre o quattro modelli tra cui scegliere, che erano a metà strada per tutte le applicazioni. Oggi ci sono prodotti specializzati non solo per ogni sport. La scarpa è anche espressione dello stile di vita e del carattere di chi lo indossa.

E’ questa la via che sta percorrendo il mondo della Bici elettrica.

Nel settore del trasporto merci in particolare, ci saranno più di tre o quattro modelli tra cui scegliere l’anno prossimo, tra cui una serie di soluzioni per famiglie con più di un bambino o per uso commerciale. 

Un occhio particolare sembra rivolto anche alle trasmissioni elettriche su biciclette pieghevoli compatte che rappresentano il il collegamento ideale tra il trasporto pubblico e il posto di lavoro.

Inoltre, i produttori vedono che la corsa agli armamenti sta conducendo nella direzione sbagliata in termini di portata. Invece, con l’uso intelligente dei motori elettrici, il supporto piuttosto appariscente durante la pedalata e il telaio, che integrano completamente un motore compatto e una batteria sottile, raggiungono gruppi completamente diversi di acquirenti, vale a dire quelli che in precedenza non potevano fare amicizia con il “corpo estraneo” ” motore elettrico.

Di conseguenza, emergeranno alcuni modelli davvero ben progettati per la prossima stagione, alcuni guidano in modo così naturale e integrano la guida in modo così armonioso che persino le giovani generazioni e gli atleti oseranno affrontare l’argomento!

Trend 3: bici da strada – Tour DE France ed effetto Buchmann?

Tuttavia, non ci sono solo fattori tecnici che possono ispirare un settore come quello delle biciclette. Con Emanuel Buchmann, un tedesco ha cacciato il campo per la prima volta dopo decenni al Tour de France quest’estate. Sebbene alla fine non sia stato sufficiente ottenere la vittoria generale, è stato proprio a causa del suo stile di guida astutamente contenuto ma coraggioso da sfavorito e dal suo quarto posto che molti tedeschi hanno di nuovo seguito il round trip nel 2019.

Il ciclismo professionistico ha dovuto soffrire delle conseguenze degli scandali sul doping, soprattutto in Germania, ma l’attenzione era piuttosto bassa nonostante i numerosi successi quotidiani. Con un potenziale vincitore del round trip Buchmann, ci si può aspettare che nel prossimo anno chiaramente più bici da corsa andranno sul bancone e sicuramente l’una o l’altra porterà anche un motore elettrico in sé.

Condividi

E-bike Maserati: le bici di stile per on e offroad

Chi pensa al nome Maserati pensa a portentosi mezzi a quattro ruote, veri status simbol e sogno per gli amanti dell’auto sportiva. Pochi sanno che ormai questo nome si associa anche alle due ruote: le nuove e-bike Maserati sono state presentate all’EICMA 2019 di Milano e fanno sognare gli appassionati di pedalate on e offroad.

E-bike da strada che riprendono lo stile delle sportive Maserati quattro ruote sono i modelli MC Corse e MC Trofeo, mentre emulano il lato Suv le due mountain bike MC Trail e MC Trail S.

Se la Maserati ci fa ancora aspettare per la sua prima auto elettrica (forse in arrivo per il 2021) segue invece l’ondata green con 4 modelli di e-bike Maserati che vogliono conquistare una fetta di mercato molto esigente.

E-bike Maserati MC Corse

Versione due ruote della blasonata Maserati MC12 GT1 sfoggia un telaio in carbonio e un sistema elettrico Fazua Evation, batterie da 250 Wh affiancate da motore da 60 Nm. La bici offre tre livelli di assistenza, cambio Shimano Ultegra a 11 velocità, cerchi Vision Metron da 28” ed una struttura con un peso di circa 12 kg

E-bike Maserati MC Trofeo

Non molto lontana dal modello precedente è l’E-bike Maserati Mc Trofeo. La principale differenza sta nel telaio in lega di alluminio seguita da particolari come le ruote Gipiemme Shadow.

E-Mtb Maserati MC Trail

Dopo essersi gettata nel mercato offroad dell’auto con il Suv Levante, Maserati ha pensato di proporre anche per le due ruote la sua versione all terrain.

Caratteristiche principali della MC Trail sono le sospensioni Suntour da 150 mm, il telaio in alluminio, il kit elettrico Shimano Steps E-8000 e forcella Auron. La Mtb è bi ammortizzata, monta cerchi cerchi da 27,5” e un cambio il Shimano XT a 11 rapporti oltre freni della serie XT.

Le batterie integrate nel telaio da 630 Wh riescono a garantire una buona assistenza anche su pedalate intense.

E-Mtb Maserati MC Trail S

Una offroad piu sportiva delle precedente con telaio in carbonio per lesinare sul peso. L’importanza della leggerezza ha portato anche alla scelta di batterie meno pesanti da 500 Wh e un motore E-8000.

Doppia la scelta delle sospensioni: la MC Trail S monta avanti sospensioni Rock Shox Lyrik da 160 mm e dietro le Super Deluxe RCT e gomme Maxxis Minion DHR da 27,5” Plus .

Il motore è uno Shimano XT Di2 a 11 marce, mentre i freni sono a circuito idraulico Magura MT5.

Condividi

Idee regalo di Natale per donne biker

Se stai cercando idee regalo di Natale per donne biker che amano il ciclismo su strada, non cercare oltre! Abbiamo raccolto una deliziosa selezione di regali ambiziosi o bizzarri per riempire le calze di questo Nalate 2019. 

Questo elenco renderà la scelta del tuo regalo di Natale un gioco da ragazzi!

Con molte idee, ci sarà sicuramente qualcosa per adattarsi al tuo budget festivo.

Garmin Edge 520

Se stai cercando idee regalo di Natale per donne biker tecnologiche che stanno cercando di ottimizzare il proprio allenamento e alle quali piacciono statistiche da backuppare, abbiamo valutato il Garmin Edge 520 come un prodotto vicino alla valutazione di perfezione .

È la nostra scelta per le cicliste orientate alle prestazioni, con funzionalità che includono Strava Live Segments, test FTP, integrazione Di2, un calcolo VO2 Max e tempi di recupero consigliati

Inoltre, tutte le normali misurazioni che ti aspetteresti, tra cui distanza, velocità, elevazione, frequenza cardiaca e potenza.

Potrebbe interessarti qualche ulteriore spunto tecnologico. Leggi i nostri post:

Contachilometri per bici elettrica: il computer di bordo

GPS per bici elettrica: perché usarlo e come sceglierlo

Custodia Rapha Rainproof Essentials

La custodia Essentials di Rapha è uno dei piccoli oggetti più maneggevoli che si possano possedere, in grado di portare un telefono, chiavi e denaro ordinatamente riposti in una tasca posteriore. Tuttavia, non era impermeabile, quindi non è così utile nelle uscite con tempo umido – fino ad ora.

Rapha ha appena rilasciato una nuova versione della custodia in materiale impermeabile e riflettente con una cerniera idrorepellente Aquaguard. C’è anche una versione grande per telefoni cellulari più grandi.

Scaldamuscoli e braccia Zorya Liv Cycling

Le stagioni di transizione sono quando gli scaldamuscoli raggiungono la massima utilita. Sono perfetti per quei giorni in cui gli sbalzi di temperatura sono piuttosto forti.

Solo perché sono un oggetto pratico non significa che debbano essere noiosi, come dimostrato dalla gamma Zorya di Liv Cycling.

Realizzati in collaborazione con la società spagnola di kit per cicli Exteondo, presentano una straordinaria stampa galassia e molti dettagli riflettenti incorporati. Oltre ai consueti loghi e linguette riflettenti, nella stessa stella sono presenti macchioline di materiale riflettente.

Sono anche disponibili in tre diverse colorazioni, dal nero a una dissolvenza viola brillante.

Coppia ruote Mavic Ksyrium Elite UST Disc

Se la destinataria del regalo sta pianificando di migliorarele prestazioni di corsa, ma non vuole avventurarsi nella spesa per una nuova bici, allora l’aggiornamento delle ruote a qualcosa di assolutamente utile.

Le ruote Ksyrium Elite sono, nelle parole del nostro tester di prodotti stradali Robin Wilmott, “cerchi di riferimento e un’ottima scelta a tutto tondo”.

Maglia intima da donna manica lunga Castelli Prosecco R

Solo perché è un baselayer non significa che deve essere un noioso colore bianco o nero. Esci con questo numero da discoteca, dai colori vivaci di Castelli che viene chiamato in modo divertente il baselayer “Prosecco”.

Intimo ciclismo: mai sottovalutare la tua seconda pelle

Porterà un po ‘di sole a quelle giostre invernali, oltre ad essere un’aggiunta comoda e pratica al guardaroba dei ciclisti su strada.

Se la stampa è davvero accattivante, aggiungi scaldacollo, scaldamuscoli e un berretto!

Abbigliamento ciclismo donna: 8 consigli su come vestirsi

Portaborraccia Tacx Deva Carbon

Questa gabbia in carbonio per bottiglie è perfetta per aggiungere un po’ di comodità sobria a qualsiasi bici da strada.

Tuta da donna Morvelo

Se la donna che per la quale stai acquistando ha già una vasta selezione di maglie e pantaloncini, forse è il momento di aggiungere una tuta al mix?

In effetti, se sono previste gare di ciclocross, salite o prove a cronometro, diremmo che è un must assoluto!

Combinando sia prestazioni che un tocco giocoso, la tuta Speed ​​Suits Mono di Morvelo ha maniche a gomito ed è disponibile in un blu navy con un motivo a cuore, a forcella, a diamante e club.

Realizzata con lycra italiana di alta qualità, la tuta da ginnastica presenta anche pannelli in mesh traspirante, una cerniera lampo sul davanti e due tasche posteriori. Disponibile anche nelle taglie dalla XS alla XXL. 

Collana da bicicletta artigianale Bianchi Alex Monroe

Questa bellissima collana fatta a mano è stata realizzata dal gioielliere Alex Monro e si basa sulla sua amata bici da strada Bianchi e sarebbe un regalo speciale per ogni appassionato ciclista su strada.

Mentre ci sono molte altre collane da bici sul mercato, poche sono realizzate a mano in argento sterling o argento con placcatura in oro rosa o oro. Se vuoi davvero sfoggiare, Monroe può anche farlo da oro 18 carati (giallo, rosa o bianco) o platino.

Adoriamo la cura dei dettagli, come le ruote che girano davvero!

Borsa per manubrio OrNot Grey Ties

A volte non c’è abbastanza spazio nelle tasche della maglia, come nelle lunghe uscite quando potrebbero essere necessari ricambi extra, strati o snack. 

In quei casi, una buona borsa da manubrio vale il suo peso in oro.

Siamo piuttosto presi da questo dal marchio americano OrNot, realizzato in collaborazione con Rickshaw Bagworks. Costruito in nylon resistente in un colore blu brillante, le cinghie in velcro lo mantengono in posizione e ha circa 4 litri di volume con due tasche accessorie.

Wahoo Kickr Climb Simulatore di livello indoor

Sebbene non sia un sostituto per l’emozione di guidare in casa, ci sono ancora molte ragioni per salire sul carro dell’allenamento indoor.

Non è solo buono per quei giorni in cui il tempo è troppo brutto per uscire, un programma di allenamento strutturato può aiutare a migliorare la forma fisica o allenarsi per un evento nel modo più efficiente possibile.

Per non parlare della comodità di averlo a casa. Minimo sforzo richiesto!

Questo fantastico simulatore di Kickr Climb offre un’esperienza di guida il più accurata possibile, anche in salita, e questo componente aggiuntivo in effetti eleva la parte anteriore della bici.

In coppia con un trainer intelligente e un programma di allenamento come Zwift , il risultato è un allenamento indoor davvero divertente (Shock! Horror!), In un ambiente virtuale al chiuso mentre il vento e la pioggia infuriano all’esterno.

Condividi

I percorsi ciclabili più affascinanti d’Europa

Aumenta il numero dei cicloturisti aumenta il numero di piste e percorsi ciclabili in tutta Europa. Naturalmente il centro-nord Europa traina la tendenza, ma si possono contare numerosi percorsi ciclabili estremamente interessanti sui quali sfruttare la tua nuova e-bike.

Potrebbe interessarti anche:

Cicloturismo: quale è la bici elettrica da viaggio ideale?

1- Avenue Verte Parigi – Londra

400 km di piste ciclabili che uiscono la capitale francese a quella britannica. Facilmente percorribile un po’ da tutti, anche da chi è  alle prime armi, è  sicuramente uno dei percorsi ciclabili europei più  gettonati.

2- Cammino di Santiago in Bici

Tutti conoscono il Cammino di Santiago, e, anche se in molti lo considerano un lungo pellegrinaggio a piedi, è anche un itinerario in bici interessantissimo.

Alcune tratte vengono consigliate in estate, come il Cammino Atlantico tra Galizia e Costa, ma ci sono anche tratte particolarmente adatte all’autunno e alla primavera come il Cammino Francese.

3- Ciclovia del Danubio

Lungo il corso del famigerato fiume Danubio, che con il suo scorrere taglia il vecchio continente da ovest ad est, si trova un itinerario ciclabile particolarmente apprezzato in parte ospitato su piste ciclabili in parte su strade secondarie.

2860  km portano ad attraversare Budapest, Bratislava e Belgrado, ma anche il fiabesco castello di Schoenbuehel e la bella Vienna.

4- Ciclovia della Loira

Itinerario interamente francese di 750 km che passa per numerosi stupendi castelli e anche per interessanti città  come Nantes e Orlèans.

Potrebbe interessarti anche:

Turismo in bici elettrica: preparazione fisica e tecnica

5- Ciclovia Alpe Adria

E’ la volta di un giro in bici tra Austria e Italia e precisamente tra Salisburgo e Grado, partendo dalle Alpi per arrivare al mare.

6- Ciclabile della Drava

Dal Tirolo Orientale precisamente da Dobbiaco in Italia si parte e si attraversa la Carinzia, fino ad arrivare a Maribor in Slovenia su un percorso totale di 366 chilometri.

7- Percorso ciclabile Berlino-Copenaghen

710 km di piste ciclabili collegano Berlino alla Capitale nordica Copenaghen. La bellezza del cambiamento del panorama da un significato unico a questo itinerario in bici che passa per due delle città più  visitate d’Europa, ma regala anche scorci di Mare del Nord

Potrebbe interessarti anche:

Viaggi in bici elettrica: gli accessori fondamentali per cicloviaggiatori

8- Ciclabile del Lago di Costanza

Un percorso semplice e non particolarmente lungo che si sviluppa lungo le rive del lago di Costanza e viene considerato un ottimo itinerario per famiglie.

9- The north west trail

Perché  dimenticare i paesaggi irlandesi?

I 326 km della North West Trail si snodano lungo le contee del Donegal, del Tyrone, del Fermanagh, del Leitrim, di Sligo e nel Nord Ovest d’Irlanda.

Avete altre idee su come usare la vostra bici elettrica nei prossimi mesi? aggiornateci… e noi allungheremo la nostra lista di suggerimenti.

Condividi

Quanto si risparmia usando una bici elettrica al posto di un’auto?

Motivazione poco nobile, ma pur sempre una motivazione: in molti si chiedono quanto si risparmia usando una bici elettrica al posto di un’auto?

I richiami ad una vita più  attenta all’ambiente non sembrano essere gli unici ad aver consacrato la bici elettrica a mezzo alternativo del futuro.

La crescente crisi economica, il sovraffollamento cittadino… tutto insieme sembra urlare ai quattro venti la necessità di trovare una alternativa ed il lato economico, anche se meno nobile, è di sicuro una motivazione interessante da considerare.

Usare la bici elettrica invece dell’auto permette di risparmiare… ma quanto si risparmia usando una bici elettrica al posto di un’auto realmente?

Facciamoci due conti.

Chi realmente può  risparmiare?

Naturalmente la bici elettrica si cuce bene addosso ad una determinata tipologia di utenti. Insomma il risparmio è massimizzato quando chi la utilizza lavora a 10/15 km dal posto di lavoro.

Una bicicletta a pedalata assistita è un ottimo sostituo della vettura su distanze brevi, mentre può essere meno efficace per spostamenti lunghi.

Spese di carburante azzerate

Se ti stai chiedendo quanto si risparmia usando una bici elettrica al posto di un’auto la prima voce che viene azzerata, oltre naturalmente l’acquisto del mezzo (spesa decisamente piu bassa per una bici elettrica) è il consumo della benzina.

Nonostante le ricariche elettriche, un prezzo medio praticato è di 1,674 euro/litro costituisce una spesa considerevole nel mese di spostamento casa-lavoro. Il modello dell’auto, lo stile di guida, il traffico, possono ulteriormente aumentare i consumi.

Se si considera che la bici può  essere utilizzata anche per tragitti brevi extra lavorativi, ecco che risparmiare 70/100 euro al mese non è poi tanto difficile.

Niente assicurazione e Bollo

Se ci si mantiene nella legalita di una bici a pedalata assistita non si deve ricorrere ad assicurazione e bollo, importo che in media in Italia è di 575 euro per l’RCA e ulteriori 200 euro per il bollo.

Manutenzione e parcheggi

Il problema dei parcheggi è un ulteriore elemento a favore se si pensa sia al fatto del minore stress nella ricerca, ma anche alla spesa evitata dei parcheggi a pagamento o del box auto obbligatorio in alcune aree cittadine.

La manutenzione di una’auto è poi considerevolmente più  alta di quella per una bici elettrica. Anche acquistando ricambi per bici elettrica di prima scelta la spesa di manutenzione di una bici elettrica non potrà mai avvicinarsi a quella di gestione di un’auto.

Se è vero che una famiglia non può  fare a meno di un’auto del tutto, è anche vero che evitare una seconda auto familiare può portare un risparmio anche di 1000 euro all’anno.

Condividi

5 motivi per cui la bicicletta elettrica è migliore di una macchina

Non ignoreremo il fatto che l’auto è necessaria in alcune delle nostre attività quotidiane, ma siamo realistici, spesso usiamo un’auto per cose per le quali in realtà non ne abbiamo bisogno. Di seguito sono riportati i nostri 5 motivi per cui riteniamo che la bici elettrica sia migliore della macchina.

5 ragioni per usare la bicicletta elettrica al posto dell’auto

1. Alternativa ecologica adatta a varie situaizoni

Una bici elettrica è una soluzione rispettosa dell’ambiente anziché un’automobile. 

Una soluzione ideale e pratica per viaggi al lavoro o per passeggiate nella natura. Con una e-bike, puoi dimenticare il traffico, il rumore o l’emissione di gas nocivi.

2. Le biciclette elettriche sono ideali per le vacanze

Le biciclette elettriche sono molto pratiche per le vacanze, soprattutto se siete sulla costa e volete esplorare altre spiagge o andare altrove durante il viaggio. 

Non dovete pensare a dove parcheggiare e potete godervi un bel giro immersi in un nuovo ambiente tutto da scoprire.

Leggi anche:

Cicloturismo: quale è la bici elettrica da viaggio ideale?

3. Via la macchia aumenta l’attività fisica

L’attività fisica è un fattore molto importante, specialmente oggi che viviamo seguendo uno stile di vita sedentario. 

Se poi abbassate il livello di assistenza pian piano il vostro fisico sarà in grado di pedalare senza difficoltà utilizzando il modore per velocizzare, evitare di sudare prima di andare a lavoro o fare tratte più lunghe.

Leggi anche:

Allenamento con e-bike: come usare una bici elettrica per tenersi in forma

4. Una bicicletta elettrica è facile da trasportare. 

A dispetto di quello che si crede una bicicletta elettrica è facilmente trasportabile.

Con il portabici più adatto, o anche scegliendo una bici elettrica pieghevole la vostra due ruote potrà seguirvi ovunque, sostituendo l’auto per le tratte intermedie e più brevi.

5. Con una bicicletta elettrica non sei mai solo. 

Sentito il senso di libertà che si ha in bici? E’ un valore inestimabile. A differenza di una bicicletta normale, con una bici elettrica, puoi essere più veloce e puoi esplorare più destinazioni… quindi fare molte più amicizie!!

Più venduti - Posizione n. 1
NCM Milano Bicicletta elettrica da Trekking, 250W, Batería 48V 13Ah 624Wh
  • POTENTE MOTORE POSTERIORE BREVETTATO DAS-KIT X15 : questa affidabile unità a trazione posteriore da...
  • ESPERIENZA DI GUIDA CONFORTEVOLE E FLUIDA: i grandi pneumatici Schwalbe Big Ben, una forcella...
  • INFORMAZIONI E CONTROLLO A PORTATA DI MANO : Il nostro display LCD Das-Kit, semplice ed elegante, ti...
  • SOLIDA COSTRUZIONE PER UNA MAGGIORE SICUREZZA: Il Milano NCM è progettato per essere alla moda...
  • E-BIKE A LUNGA PORTATA CHE CARICA ANCHE I TUOI DISPOSITIVI PORTATILI: gli involucri ingombranti...
Più venduti - Posizione n. 2
Revoe e-bike Dirt Vtc, Fat Bike Pieghevole, Nera, 20'', Cambio Shimano, 25 Km/h
  • Bici All Path: tecnologia innovativa, design sportivo e prestazioni elevate;
  • Motore 250 Watts e batteria 36v - 10Ah;
  • Ruote in alluminio da 20', pneumatici CST e freni anteriori e posteriori;
  • Disponde di 3 modalità di supporto accessibili dal display: 6 km/h, 15 km/h e 25 km/h;
  • Cambio Shimano Tourney 6v
Più venduti - Posizione n. 3
Caricabatteria da 36V 2A Uscita 42V 2A Caricabatterie Input Li-Ion Li-Poly Charger da 100-240 VAC per la bici elettrica 10Series 36V
  • Uscita : 42V 2A Corrente di carica: 2A Caricabatteria da 36V 2A
  • Indicatore di carica: caricare la luce rossa è piena di luce verde
  • Modo di ricarica: CC-CV
Più venduti - Posizione n. 5
NCM Milano Plus Bicicletta elettrica da Trekking, 250W, Batería 48V 16Ah 768Wh
  • AGGIORNAMENTI DAL MODELLO STANDARD NCM MILANO: per chi cerca un ulteriore miglioramento delle...
  • UN POTENTE MOTORE BREVETTATO E UNA BATTERIA A LUNGA DURATA CON PORTA USB: l'unità a trazione...
  • INFORMAZIONI E CONTROLLO A PORTATA DI MANO: il nostro display Das-Kit C7BB aggiornato fornisce anche...
  • ESPERIENZA DI GUIDA CONFORTEVOLE.I grandi pneumatici Schwalbe Marathon, una forcella ammortizzata...
  • COSTRUZIONE SOLIDA PER PIÙ SICUREZZA: Il Milano è progettato per essere alla moda senza...
Condividi

In viaggio con la bici: scegliamo il portabici

C’è chi parte in bicicletta per la propria vacanza e chi questo lo vede come un impegno eccessivo e preferisce portare la bici in viaggio per poi muoversi in nuove aree intorno alla zona di vacanza. In questo caso è bene avere un solido portabici adatto alle proprie esigenze.

Vediamo allora insieme 5 soluzioni comode, pratiche e robuste per scarozzare le nostre 2 ruote.

Leggi tutto “In viaggio con la bici: scegliamo il portabici”
Condividi