Preferire una bici elettrica leggera: ecco perché e come fare

BICI ELETTRICA LEGGERA

Scegliere una bici elettrica è spesso piuttosto complicato se si vogliono rispettare le leggi, non aumentare molto il prezzo e avere una bici di qualità. I criteri da seguire sono molti, ma una verità che vale per ogni situazione è quella della necessità di scegliere una bici elettrica leggera.

Una bici elettrica leggera da la possibilità di faticare meno per trasporto e anche per momenti di pedalata.

E’ un imperativo d’obbligo poi scegliere una bici elettrica leggera nel caso della bici elettrica pieghevole: queste vanno chiuse e trasportate spesso a mano, un peso eccessivo renderebbe impossibile l’opera.

Bici elettrica leggera: scegliere batterie al litio

Anche se una bici elettrica si fonda sull’aiuto alla pedalata da parte del motore elettrico, c’è sempre necessità di pedalare per ripartenze o spinta in salita e una bici elettrica pesante può essere difficoltosa da gestire.

Proprio la presenza di motore e batteria non rende la bici elettrica leggera quanto una bici tradizionale, ma c’è comunque modo di ridurre il peso.

  • Qualità della batteria agli ioni di litio

Per prima cosa è bene scegliere bici con batteria agli ioni di litio. Le vecchie batterie al piombo, anche se più economiche, sono più pesanti oltre che meno efficienti.

Le batterie agli ioni di litio hanno invece in media un peso intorno ai 2,5 kg e si può scegliere una potenza da 24, 36 o 48 V.

Bici elettrica leggera, ma low cost

Si può avere una bici elettrica leggera risparmiando un po’ anche “elettrificando” una bici di cui siamo già in possesso.

Esistono appositi kit di conversione bici elettrica, anche se, piuttosto che comprare un kit completo è sempre meglio comprare una batteria al litio ed un motore separatamente valutando il rapporto prezzo/qualità/prestazioni.

[amazon bestseller=”bici elettrica leggera”]

Condividi