Scegliere una bici elettrica veloce si può oppure no?

bICI ELETTRICA VELOCE

Scegliere una bici elettrica veloce può stimolare la fantasia di molti abituati soprattutto a girare con motocicli.

In effetti l’idea di poter raggiungere in modo più rapido distanze considerevoli senza dover patire nessuna fatica attira molti.

Il problema è cosa si intende per veloce, perché il codice della strada italiano mette delle limitazioni alle fantasie degli aspiranti ciclisti.

Bici elettrica veloce: il codice della strada

Il codice della strada mette dei paletti a quella che potrebbe essere considerata una bici elettrica veloce.

Può essere infatti considerata una bicicletta a pedalata assistita una bici elettrica con motore con un massimo di 250 W, che è attivo solo su stimolo della pedalata, e che può raggiungere una velocità di 25 kmh.

Ecco allora che i 25 kmh limitano la definizione di bici elettrica veloce.

Oltre tale velocità non si è più al cospetto di una bici a pedalata assistita, ma di una bici elettrica che ha bisogno di omologazione, targa, assicurazione e casco.

Insomma qualcosa di più simile ad un motociclo che ad una bici elettrica.

Bici elettrica veloce: oltre i 25 kmh?

Naturalmente il codice della strada non ti dice di non poter avere una bici elettrica veloce, ma solo che puoi circolare con un mezzo come fosse una bicicletta solo se ti mantieni solo determinati clienti.

In caso di una bici elettrica veloce che non rispetti questi criteri dovrete comportarvi come in presenza di un motociclo… e accelerare quanto vi pare.

[amazon bestseller=”bici elettrica veloce”]

Condividi