E-MTB: 10 fattori da considerare quando si acquista

E-MTB

Se c’è una cosa sicura riguardante l’e-mountainbike questa è che non è affatto economica e questo rende ancora più importante trovare le risposte giuste prima di acquistare la tua E-MTB. 

Ma che cosa dovresti considerare e come inizi a rispondere a queste domande? Per metterti sulla giusta strada per la tua E-MTB definitiva, abbiamo raccolto i dieci fattori più importanti da considerare.

1. Quale E-mtb è giusta per me?

Saremmo piuttosto stupidi se ti dessimo la risposta giusta adesso. Quindi, invece di lasciare immediatamente che i tuoi pensieri scappino sulla nuova due ruote, usa questo tempo di pre-acquisto per riflettere prima su te stesso.

  • Cosa devo farci?

Inizia chiedendoti: cosa voglio fare con questa bici e quali sono le mie aspettative in merito? Sii realista.

Sei il tipo di ciclista a cui piace navigare lungo le strade infuocate e battute dei boschi, o ti immergerai in nuove piste con regolarità crescente alla ricerca di discese adrenaliniche?

  • Quali capacità hai?

Come valuteresti le tue capacità e la comprensione dei tecnicismi sulla bici elettrica, la tua capacità di stringere le viti e quale è la profondità del tuo portafoglio quando si tratta di mantenere la moto in ottime condizioni?

Le E-MTB non richiedono solo più manutenzione rispetto alle mountain bike tradizionali, ma la loro sospensione deve essere impostata correttamente (insieme alla tua posizione di guida).

Se non sei in grado di eseguire correttamente una configurazione o una manutenzione decente, avrai bisogno di un rivenditore di fiducia. Se acquisti da un venditore online diretto, assicurati di sapere in anticipo dove, o a chi, puoi rivolgerti per assistenza e simili.

  • Quanto corri? Quanti km?

Più corri, più dovrai riparare le parti – e le lunghe distanze non sono le uniche colpevoli del sorgere di problemi.

Le E-MTB sono frequentemente equipaggiate con allestimenti di ingranaggi più economici come catene, cassette o ingranaggi, che alla fine soffrono per l’elevata potenza del motore.

Ci sono anche componenti specifici di E-MTB appositamente sviluppati che sono significativamente più durevoli, come la trasmissione SRAM EX1 vincitrice del Design & Innovation Award.

2. Full o hardtail?

Non c’è un vero motivo per guidare una hardtail a meno che non si soddisfi uno dei seguenti criteri:

  • hai un budget limitato;
  • percorri prevalentemente percorsi corretti;
  • stai pensando di fare zaini con tonnellate di attrezzature caricate sul telaio attraverso l’entroterra australiano. (Nota: senza i pannelli solari è improbabile trovare una presa di corrente!)

Se la geometria è ordinata, allora una bici con almeno 130 mm di sospensione anteriore e posteriore ti renderà più divertente la pedalata, sia che tu stia andando in bicicletta in stile SUV attraverso la giungla urbana o buttandola giù per discese verticali in un bike park.

Le categorie di mountain bike convenzionali non sono rilevanti quando si tratta di definire le E-MTB in questi giorni. Per le E-MTB, si tratta di “Più grande, meglio è!”

3. Quanto dovrei spendere per la mia E-MTB?

La qualità ha un prezzo.

Calcola almeno € 4.000 per una E-MTB decente, ma non cadere preda di risparmio su parti che sono lì per un motivo – cose che offrono più divertimento, più affidabilità, o sono più robuste e più sicure, per esempio.

Stiamo parlando di ruote e pneumatici robusti che non si rompono, oltre a potenti freni e componenti delle sospensioni che assorbiranno volentieri i sobbalzi sulle piste. Poi c’è una batteria potente e un reggisella a gocciolatoio, la cui utilità non dovrebbe essere sottovalutata anche se ti allontani principalmente dai sentieri.

4. Qual è la giusta dimensione del frame?

Il più delle volte ti ritrovi a scegliere tra due dimensioni del telaio.

Nella migliore delle ipotesi, puoi scendere al rivenditore di fiducia e provare entrambi i fotogrammi per le dimensioni. L’altra opzione si basa sulla loro opinione e su questa semplice regola empirica: “più piccolo” si traduce come più agile, più verticale e più giocoso, mentre “più grande” si presta a una corsa più fluida e più tesa.

È possibile regolare la cabina di guida (ad es. La lunghezza dello stelo) e la posizione della sella per mettere a punto la posizione di guida.

5. Nuovo o di seconda mano?

Non ci sono due bici di seconda mano uguali.

L’esperienza ci ha insegnato che è probabile che le E-MTB abbiano un grado piuttosto elevato di usura del motore, dei freni e delle gomme.

Probabilmente dovrai cambiare almeno la catena dopo 700 km, ma potenzialmente anche molte altre parti, a seconda delle specifiche di costruzione della tua bici. Poiché le E-MTB pesano una quantità considerevole e sono soggette alla potenza dei loro motori, anche altre parti potrebbero necessitare una sostituzione.

Tuttavia si potrebbe essere tanto fortunati da mettere le mani su un serio affare. Dai un’occhiata alla persona che vende la bici e scopri come va in bici. Molte E-MTB hanno trascorso il loro tempo su asfalto o su strada sterrata, il che significa che c’è meno rischio di usura sostanziale.

6. Quale motore seleziono?

Molti considerano il motore il cuore pulsante della e-mtb, ma non è del tutto vero.

Un buon motore è importante, ovviamente, ma la sua integrazione in tutta la bici è in realtà più importante.

Il telaio ha ancora l’impatto più grande e decisivo su divertimento, comfort e sicurezza. Tuttavia, il motore ha un certo effetto su come si maneggia la bici, in particolare sulle salite.

7. L’acquisto di una bicicletta non è sufficiente!

Non preoccuparti, non stiamo cercando di convincerti a comprare una seconda bici, ma vogliamo consigliarti il ​​giusto tipo di attrezzatura. Accanto a un casco adeguato, occhiali da sole, un buon zaino e alcuni capi da trail, avrai bisogno di pedali e scarpe.

Se hai poi intenzione di utilizzare la bicicletta come strumento per il pendolarismo o attraverso aree popolate (o foreste buie), vale la pena investire in buone luci, parafanghi e una campana decente.

8. Che taglia ruote dovrei scegliere ??

Sia che scegli 29 “, 27.5” o 27+, la dimensione delle ruote non è così importante come il concetto generale della bici elettrica E-mtb.

Ecco alcune altre regole pratiche:

  • le ruote da 27.5 “sono le più ludiche e agili da guidare;
  • 29″ è una scelta migliore per i piloti alti e coloro che finiscono a cavalcare regolarmente in condizioni fangose;
  • le 27.5+ possono offrire la massima aderenza e stabilità in determinate condizioni. Con l’ultima generazione di pneumatici in continuo miglioramento, il 27,5+ sta emergendo come la futura dimensione della ruota per E-MTB, anche se alcuni modelli stanno ancora facendo un po ‘di casino nel fango e nel terreno morbido.

Nota: le gomme funzioneranno in modo ottimale solo se avrai impostato la giusta pressione dei pneumatici.

9. Il rivenditore può apportare modifiche a determinate parti?

Spesso è necessario apportare alcune piccole modifiche per trasformare una buona bici in quella perfetta per te, con cambiamenti che possono arrivare fino a millimetri.

Ha quindi senso investire nell’abilità del rivenditore per modificare la guida e la sella in modo da adattarsi al fisico e alla posizione di guida.

Nota: fate attenzione durante lo scambio di parti, poiché alcune potrebbero influire sulla garanzia.

Un buon venditore sarà esperto sui rischi e sarà in grado di trasmetterlo a voi. Per ragioni di assicurazione e per rispetto per lo sport, non scherzare nemmeno con l’idea di accordare il motore.

10. Da chi dovrei comprare?

Avvicinati alla domanda da questo punto di vista: dove otterrò il miglior servizio?

Un rivenditore di fiducia dovrebbe raddoppiare come primo punto di contatto per qualsiasi problema con la bici e offrire un buon servizio.

Ulteriori punti che influenzeranno la tua decisione di acquisto possono essere influenzati dalla presenza di un laboratorio dall’aspetto moderno e da un sacco di know-how tecnico.

Potrebbe sembrare interessante comprare una offerta in un negozio polveroso, in rovina, ma potenzialmente dovrai sborsare più soldi per le riparazioni che se inizialmente andassi da un rivenditore decente dove potrebbero essere incluse le normali manutenzioni.

Un buon rivenditore va anche oltre la semplice manutenzione dell’hardware, che può estendersi a cose come gli aggiornamenti software sul motore.

11. Qual è la migliore E-MTB? Cosa rende le migliori specifiche?

OK, il numero 11 non è direttamente correlato a “come comprare una E-MTB”, ma vale la pena seguire il nostro consiglio. Il modo più semplice per assicurarti di ottenere una buona bici è credere a quello che leggi nelle nostre recensioni di prova. Promettiamo. Il nostro obiettivo è fornire i test più completi, completi e approfonditi, sia in realtà che in laboratorio, per assicurarci di pubblicare le migliori recensioni del settore. Diamo credito dove è dovuto il credito. L’anno scorso il nostro approccio senza limiti ci ha costato oltre 40.000 euro di spese pubblicitarie da parte degli inserzionisti infuriati, ma crediamo nel coltivare relazioni a lungo termine attraverso l’onestà. A che serve una recensione ripulita e sottoposta a revisione? Il cliente sarà deluso sia dalla rivista che dal produttore quando torneranno a casa con una bicicletta mal costruita. La rivista perderebbe i lettori (non li incolperemo di andare altrove), e il produttore avrebbe offerto addio ai clienti a seguito di false promesse sul prodotto. Lo stesso vale per il rivenditore, che sarà conosciuto per aver diffuso raccomandazioni e vendite scadenti. In definitiva, il pilota non sarà solo deluso dal loro acquisto, ma soprattutto dalla loro esperienza di guida. Ed è per questo che andremo sempreresisti all’onestà!

[amazon bestseller=”mountainbike elettrica”]
[amazon bestseller=”mountain bike elettrica”]

Condividi