Turismo in bici elettrica: preparazione fisica e tecnica

turismo in bici elettrica

Il turismo in bici elettrica sta riscuotendo un successo impensato negli ultimi tempi.

Sarà la voglia di avvicinarsi alla natura, di scoprire nuove forme di viaggio, sarà anche lo stimolo che una bici elettrica da anche a chi non è particolarmente allenato… oggi partire per una vacanza in bici sembra più facile.

Abbiamo già parlato di Viaggi in bici elettrica elencando una serie di accessori interessanti per ciclo-viaggiatori, e abbiamo anche spiegato come scegliere una bici adatta a viaggiare su due ruote.

Oggi proseguiamo per questa strada suggerendovi un insieme di procedure che possono avviarvi al turismo in bici elettrica.

Vediamo insieme come prepararsi alla partenza fisicamente e anche come preparare il mezzo con un check up definitivo.

Turismo in bici elettrica: preparazione fisica

Nessuno deve pensare di scegliere il turismo in bici elettrica solo perché c’è un motore quindi tutti lo possono fare… lui pensa a tutto.

Anche se il motore aiuta nello sforzo, ed il vostro tour non è un Giro d’Italia, pedalare in modo prolungato e per giorni prevede una certa preparazione fisica.

Questo non significa diventare atleti professionisti, ma un impegno costante nel periodo pre-vacanza sarà d’aiuto  nello svolgimento della vostra vacanza in bici.

Calcolate una preparazione seria nei 2 mesi precedenti il viaggio. Organizzate 3 uscite settimanali in bici con percorsi di lunghezza differente, possibilmente crescente e una velocità costante tra i 20 e i 25 km/h.

Questa piccola preparazione al turismo in bici elettrica vi aiuterà ad adattarvi alla permanenza in bici, alla pedalata assistita e alla postura.

Turismo in bici elettrica: il check up della bici

Nel turismo in bici elettrica è fondamentale il check up del mezzo nell’immediato prima della partenza.

Come controlli la tua macchina prima della partenza per un viaggio lungo devi farlo anche con la tua bici elettrica.

Se avete gli attrezzi per sistemare una bici elettrica potete fare il check up da soli, in alternativa ci si può rivolgere ad una ciclofficina specializzata.

Controllate comunque che venga data la dovuta attenzione a:

  • pressione delle gomme e stato.
  • controllo dello stato dei freni
  • controllo dei cambi e della catena da lubrificare alla perfezione
  • controllo delle sospensioni
  • controllo del fissaggio di accessori, portapacchi e borse
  • controllo del motore e dello stato della batteria

Fatto tutto? Bene! siete pronti a partire. Buona vacanza

 

Condividi