La miglior e-bike da città 2019: come scegliere la miglior bici per i pendolari moderni.

e-bike da città

Un nuovo modo per muoversi in città: lasciati guidare attraverso le opzioni di acquisto per scegliere la miglior e-bike da città 2019.

La chiave per scegliere la miglior e-bike da città 2019 è quella di optare per una bici in grado di garantire comodità praticità e che risponda al tuo tipo di guida.

Abbiamo messo a punto questa pratica guida per aiutarri a fare la scelta giusta.

E-bike da città: quale è la scelta migliore per il pendolarismo moderno?

Quale tipo di bici scegliere per andare al lavoro dipende da una serie di fattori: soprattutto influiscono nella decisione la distanza di viaggio, il terreno, dove si vive e anche i gusti del guidatore.

Per facilitare la decisione abibamo fatto del nostro meglio per spiegare in che modo districarsi tra le comuni tipologie di e-bike da città in commercio.

Naturalmente, se vuoi pedalare e convertire i tuoi spostamenti al mondo ecologico non disdegnare neanche la tua vecchia bici: con i giusti accessori da bici, ma anche con adeguato kit di conversione la bici che hai in garage potrebbe tramutarsi in un’ottima bici elettrica da città.

Bici ibride/flat bar: la migliore e-bike da città

Le bici ibride sono una scelta molto popolare tra i pendolari grazie alla loro versatilità, ma che significa bici ibrida?

Le ibride sono pensate come robuste bici da strada che prendono influenze dalle mountain bike: hanno un manubrio piatto, ma una posizione più verticale e, di conseguenza, confortevole.

Come una bici da strada, la maggior parte delle ibride moderne sono in genere costruite attorno a ruote da 700c, ma hanno gomme spesso più larghe rispetto a quelle delle bici da strada permettendo di attraversare strade accidentate e sentieri i ghiaia con facilità.

La maggior parte delle ibride hanno poi una forcella rigida, ma alcune sono vendute anche con forcelle più economiche.

Le ibride più costosi sono dotati di freni a disco che permettono una frenata più potente e affidabile a prescindere dalle condizioni meteorologiche (qualcosa da tenere in considerazione nonostante il prezzo).

Se sei un principiante alla ricerca di una e-bike da città per un uso generale o sei un pendolare abituale che preferisce una posizione eretta nel traffico, un ibrido a barra piatta è probabilmente la scelta perfetta per te.

I vantaggi stanno nella comodità di posizione, nella versastilità e nella rapidità. Lo svantaggio è principalmente il peso che non la rende adeguata a traggitti lunghi.

Biciclette elettriche pieghevoli: la scelta migliori per tragitti con trasporto pubblico

Le e-bike da città pieghevoli sono perfette per chi ha bisogno di affrontare tragitti misti con tratte in bici e tratte in treno o metro, per esempio.

Dotate in genere di ruote 16 o 20 pollici, le bici pieghevoli si richiudono in una sorta di pacchetto trasportabile e posizionati un po’ ovunque.

Le bici elettriche pieghevoli hanno bisogno di una maggiore manutenzione sia per mantenere intatto il sistema di chiusura, sia per le ruote più piccole che sottostanno ad una usura maggiore.

Alcuni modelli prevedono ruote più grandi, ma questo pregiudica il sistema di chiusura e la compattezza, al punto da non essere accettati su alcuni mezzi pubblici.

L’indiscusso leader di mercato per quanto riguarda le bici elettriche da città pieghevoli è Brompton che ha ormai in mano un design incredibilmente intelligente che è ormai un classico estremamente moderno.

Si trovano comunque opziondi interessanti anche da produttori concorrenti come la Tern.

Bici elettrica da città dal design classico

Quando si parla di design classico di una bici da città si pensa alle classiche bici verticali dotate di portapacchi, cestini, parafanghi… bene l’e-bike da città classica è la stessa cosa.

Questa tipologia di e-bike da città regala una posizione rilassata, e ha una infinità di accessori.

Ha però dei punti a sfavore: la posizione non aiuta la velocità, ma neanche aiuta nei percorsi in salità. E’ poi piuttosto pesante, qualunque sia il modello scelto.

E’ quindi una bici adatta a chi abita in pianura, ha tragitti non particolarmente lunghi, vuole portare bambini o spesa.

Bici elettriche da strada

Anche l’utilizzo in città può avere un senso con la bici da strada, soprattutto per chi ha tragitti piuttosto lunghi.

Questa tipologia di e-bike sono da considerarsi adatte ad un terreno liscio e asfaltato. Buche e intemperie posso far deperire facilmente il mezzo quindi per usare una bici da strada come e-bike da città è bene considerare di dover impiegare molto tempo in manutenzione.

E’ improbabile che si voglia spendere uno sproposito per una bici da strada da usare in città quindi è bene tenere d’occhio che ci siano occhielli per parafango e un set di ruote potenti ad alto numero di raggi.

Il carbonio permette una corsa più leggera, ma è meglio prediligere un buon rapporto qualità-prezzo e longevità, cose che si possono travere anche in una bici in lega o in acciaio.

Altra cosa da considerare è che i ladri adorano le bici da strada, quindi è meglio investire in un lucchetto di sicurezza robusto e affidabile

Bici da ciclocross

Ritorniamo ad alternative più robuste: si può decidere di utilizzare come e-bike da città una tipologia di bici tosta come quella da ciclocross.

Le bici da ciclocross sono bici da strada pensate per terreni fuoristrada. Monta pneumatici più pesanti e ha il passo più lungo di una bici da strada.

Possono diventare robuste e-bike da città ideali per chi deve affrontare strade non particolarmente lisce e deviazioni fuoristrada.

La guida è veloce anche se sull’asfalto non sono veloci come quelle da strade. Insomma, sono adatte ai pendolari in generale, anche al di fuori dei centri cittadini.

E-mountainbike: in città si può?

Posizione di guida e robustezza l’hanno resa a lungo a lungo una scelta popolare tra i pendolari anche come e-bike da città.

Leggi anche:

Acquistare una mountain bike elettrica: guida definitiva

In realtà le grosse gomme, ottime per il fuoristrada, fanno molta resistenza durante la guida in città, e anche se si ha l’aiuto del motore elettrico, questo significa maggiore consumo di batteria.

Quindi se si prevede di utilizzare una e-mountainbike esclusivamente come e-bike da città è bene montare dei pneumatici slick, ed evitare la sospensione totale (perché pagare di più qualcosa che non verrà utilizzato).

Condividi