Manutenzione della bici elettrica: 5 regole per curare la tua e-bike

Manutenzione della bici elettrica: 5 regole per far vivere a lungo la tua e-bike

manutenzione della bici elettrica

Quali sono i passi più efficaci e facili che puoi fare per mantenere la tua bici elettrica forte negli anni? Abbiamo messo in fila per voi le fondamentali regole di manutenzione della bici elettrica

5 regole di manutenzione della bici elettrica

Manutenzione della batteria

Una batteria da bici elettrica è simile alla batteria che si trova nel cellulare o nel laptop – solo molto più grande.

La batteria è composta da celle. Ciascuna di queste celle ha circa 1000 cicli di ricarica,a seconda della qualità delle celle: ciò significa 1000 cariche e scarichi completi prima che inizino a morire.

La batteria ha anche un BMS, un sistema di gestione della batteria, che controlla la carica e l’uscita delle celle.

Quando si utilizzano le celle, la batteria si sposta una alla volta su quelle successive della serie. Quindi, se vai a fare un giro e usi solo le prime 10 celle della tua batteria, e ricarichi  completamente a fine corsa, avrai usato solo le prime 10 celle della tua batteria . Ciò significa che le celle rimanenti sono ancora NUOVISSIME e non hai utilizzato nessuno dei loro 1000 cicli di ricarica.

La prima delle 5 regole di manutenzione della bici elettrica dice che per ottenere il massimo dalla batteria bisogna caricare la batteria dopo ogni corsa per mantenere quante più celle possibili in condizioni nuove e inutilizzate. Questo assicurerà una vita lunga e felice con la batteria della tua bici elettrica.

Leggi anche: Come allungare la vita della batteria dell’e-bike

2) Manutenzione del treno guida

Una bici elettrica è anche una bicicletta completamente meccanica e deve essere mantenuta come tutte le altre biciclette.

Una delle prime regole di manutenzione per la bici elettrica è sicuramente quella di mantenere la trasmissione  lubrificata e pulita per funzionare correttamente e per prevenire ruggine e usura.

Per pulire la catena:

-Utilizzare un vecchio spazzolino da denti con acqua calda per pulire tutti i collegamenti.
-Dopo che sono puliti e asciutti (utilizzare un panno vecchio), utilizzare lubrificante per bicicletta per lubrificare i collegamenti puliti.
Utilizzare solo lubrificante speciale per bici, come Tri-Flow, per questo scopo. NON usare WD-40 o altri oli!
-Utilizzando uno straccio asciutto o un tovagliolo di carta puliti, rimuovere eventuali lubrificanti in eccesso. Attenzione! Troppo lubrificante può attrarre nuovo sporco.

I deragliatori dovranno essere regolati e serrati ogni anno circa. Se non sai come farlo rivolgiti ad un negozio specializzato.

Leggi anchePulizia bici elettrica: 7 mosse per una vita più lunga

3) Manutenzione di pneumatici e camera d’aria

La terza delle regole di manutenzione della bici elettrica riguarda i pneumatici.

Se le vostre gomme non sono gonfiate completamente, la vostra bici non funzionerà altrettanto bene o più velocemente e userete più energia umana ed elettrica per spostarvi.

Assicuratevi sempre che le vostre gomme siano gonfiate sul PSI corretto, che di solito è indicato sul lato dello pneumatico.

Assicuratevi sempre che siano in buone condizioni e che i gradini non siano consumati. Pneumatici consumati possono portare a una trazione ridotta e rendere più facile la foratura.

Dovreste sostituire i pneumatici ogni 2000 miglia circa in base alle condizioni stradali e di guida.

4) Manutenzione della bici elettrica: il freno

I freni possono sono una delle parti più importante di ogni mezzo di trasporto e vanno sempre considerati in un processo di manutenzione della bici elettrica 

Sono necessari per la sicurezza e non devono mai essere trascurati.

Esistono diversi tipi di freni su diverse biciclette elettriche e richiedono una manutenzione leggermente differente:

– Freni a disco

Comuni freni che si trovano sulla maggior parte delle bici meccaniche e delle bici elettriche di fascia bassa.

Funzionano quando si tira la leva, la leva tira un cavo, che tira la pastiglia del freno contro il bordo della ruota, rallentandoti. Le parti da controllare periodicamente sono il cavo del freno e le pastiglie.

È importante controllare la regolazione dei freni e stringere i cavi ogni anno o giù di lì. Inoltre, è fondamentale sostituire le pastiglie dei freni secondo necessità di solito ogni anno circa.

-Freno a disco meccanici

Funzionano un po’ diversamente dei freni a disco classici

Un rotore è collegato alla ruota. Il freno è composto da pastiglie che vengono tirate contro il rotore dal cavo quando si tira la maniglia.

Le basi della manutenzione qui sono le stesse: controllare che i cavi siano  stretti e le pastiglie dei freni sempre fresche regolando i freni all’incirca ogni anno.

– Freni a disco idraulici

Utilizzano un tubo sigillato con un liquido per freni idraulico per applicare pressione a pastiglie e rotori, ma forniscono un ottimo potere di arresto e abbattimento quando sono regolati correttamente.

Se si desidera mantenere le pastiglie dei freni freschi sostituendole ogni anno ma potrebbe anche essere necessario “spurgare” i freni e sostituire il fluido ogni due anni per assicurare una buona frenata.

Questo è un lavoro avanzato che consigliamo di far effettuare da chi se ne intende. Inoltre, tenete sempre puliti i rotori!

5) Manutenzione del motore

I motori elettrici delle biciclette in genere non richiedono molta manutenzione.

Esistono diversi tipi di motori per bici elettriche ed ecco come prendersi cura di loro per assicurarne una vita più lunga:

Motori mozzo Gearless

Questi motori sono contenuti nel mozzo della ruota posteriore.

Contengono elettromagneti attivati ​​dai sistemi di accelerazione o pedalata che girano la ruota. Sono la tipologia di motore di bici elettrica che richiede meno manutenzione.

 Motori con mozzo dentato

Questi sono estremamente simili ai motori del mozzo senza riduttore, ma i magneti ruotano con ingranaggi in nylon all’interno del motore.

Ciò consente una coppia maggiore e dimensioni del motore più piccole, ma gli ingranaggi possono usurarsi se non utilizzati correttamente.

Non abusare di un motoriduttore.

Inoltre, bisogna sempre assicurarsi che le ruote siano allineate: se questo non succede, l’oscillazione della ruota può agire sull’ingranaggio e farlo usurare. Mantieni le ruote tracciate e non cercare di far fare al motore più di quello che può, e dovrebbe fornire molti anni felici di servizio.

Motori Mid Drive

Questi sono i motori per bici elettrici più avanzati.

Girano la corona, che attiva la catena e il sistema di guida della bici, per girare le ruote proprio come quando stai pedalando.

La manutenzione richiesta riguarda soprattutto la trasmissione dato che essa è utilizzata da un motore che ha molto più potere delle normali gambe umane, e questo scatena molto più sforzo sulla catena e sul cambio.

Se usato in modo improprio o non curato, il motore può strappare i denti dalla catena e il deragliatore.

Nelle regole di manutenzione della bici elettrica bisogna assicurarsi di mantenere la trasmissione pulita e le marce ben accordate.

Inoltre, è bene usare sempre i comandi del cambio per iniziare con una marcia più bassa e arrivare a una marcia più alta. Un motore di media cilindrata ama correre veloce. Se inizi con una marcia forte, consumerai la batteria più del necessario.

Seguite queste piccole regole di manutenzione della bici elettrica e avrete molti anni felici felici per cavalcare e godervi la vostra e-bike.

Condividi